The NYC backportraits, ovvero Le infinite probabilità di uno sguardo

Le foto di Giuseppe D’Antonio, commentate da William Dollace [con un frammento del discorso tra i due, “rubato” in sede di elaborazione dell’articolo e riportato a fondo pagina]   Vediamo un individuo che osserva, lo vediamo osservare, o forse no. Possiamo rimuginare il suo viso, pensare alla sua espressione, alla direzione del suo sguardo, addirittura…

Inerzia

tempo di lettura: 6 min di acquafredda Questo, è quanto è successo la mattina del 3 giugno 2008, intorno all’ora di pranzo, in una città che ha una via – Via Turati – corta che a malapena ci entrano tre palazzi, e di fronte, angolo Via Gramsci, c’è una banca e gli uffici di un’assicurazione…

Napoli est, Agosto 2014 – Cronache dai confini

(una mania) di Daniele Gì Ho azzardato uno sguardo oltre il sicuro delle mura di casa e ho trovato una specie di bellezza. Sono sempre stato affascinato dai confini delle cose, dai loro bordi. Sono il luogo dove la realtà conosciuta si sfrangia e si trasforma. Sono un punto di incontro – o di scontro – tra…